Demonoid torna online dopo quasi due anni

Anche se oggi è il 1° di aprile, non si tratta di uno scherzo, ma è proprio vero: la notizia è di domenica 30 marzo 2014, Demonoid è di nuovo tornato online.

Come ricorderete, il torrent tracker era stato chiuso nell’estate 2012 e per molti mesi non si era più saputo nulla. Verso settembre 2013, invece, sembrava che un nuovo progetto, d2.vu, fosse destinato a rimpiazzare Demonoid – anche perché lo staff di questo nuovo progetto affermava di essere in possesso di una copia del database del sito (ed in effetti io ho potuto utilizzare il sito sfruttando le mie vecchie credenziali).

A gennaio 2014, poi, da più parti è stato segnalato che il tracker aveva ripreso a funzionare, ma del sito ancora non c’era traccia. Fino agli ultimi sviluppi, che hanno visto ritornare online il progetto – prima con un annuncio, e ora con tutto il sito – raggiungibile a questo indirizzo http://www.demonoid.ph (le estensioni .com e .me sono anche attive e rimandano a questo indirizzo).

Di conseguenza, il sito d2.vu è stato chiuso, come recita questo avviso presente in homepage

Chiusura d2.vu

 

Sul sito http://www.demonoid.ph invece compare quest’altro avviso (per leggere meglio, cliccate sull’immagine)

Riapertura Demonoid

 

Come potete leggere, lo staff annuncia il ritorno del sito con molte novità relative al codice del sito; le vecchie credenziali tuttavia sono valide per tutti gli utenti con già un account attivo (e ve lo posso confermare, funziona). Il sito adesso è basato su cloud e inoltre, come ricorda lo staff, in questi primi giorni potremmo riscontrare alcuni lievi malfunzionamenti dovuti agli ultimi dettagli da mettere a posto: tuttavia con un po’ di pazienza tutto verrà risolto. 😉

INVITI RIAPERTI

Infine, vi ricordiamo che la nostra sezione dedicata alla richiesta di codici di invito riprenderà ufficialmente a funzionare: a tutti gli interessati, dunque, non resta che andare sulla pagina Inviti Demonoid e seguire i passi lì indicati.

Alcune piccole novità di Lion

Con l’arrivo di Lion gran parte della blogosfera dedicata al mondo Apple ha dato il suo contributo a scoprire alcune di quelle 250 e più novità del nuovo OS made in Cupertino. Non si tratta di novità sconvolgenti, ma di piccole modifiche che in qualche caso rendono ancor più piacevole l’uso del nostro Mac 😉

TEXTEDIT

Qui cambia un po’ la barra in alto, sopra il campo di testo. Con Snow Leopard avevamo una barra come questa

Textedit in Snow Leopard

mentre in Lion la barra in alto diventa così

Textedit in Lion

con, di fianco al nome del documento, un freccia in giù che compare al passaggio del mouse e che dà un menu aggiuntivo:

Textedit in Lion#2

FINDER

Se, nel Finder, per esempio sulla Scrivania, premiamo il tasto destro del mouse, noteremo che il menu è anche qui cambiato: infatti prima comparivano queste voci

Tasto destro su Scrivania in Snow Leopard

ora, al posto di Allinea compare la voce Riordina, seguita da Riordina per, che ci offre delle opzioni in più per riordinare file e cartelle sparse per la nostra Scrivania

Tasto destro su Scrivania in Lion

INSERIMENTO SBAGLIATO DELLA PASSWORD DI AMMINISTRATORE

Prima la password sbagliata veniva in genere segnalata attraverso un messaggio a discesa che ci invitata a riprovare: ora invece il segnale è la finestra che vibra, come avveniva in Snow Leopard nella finestra di login dell’utente.

CALCOLATRICE

Piacevole (almeno secondo me) modifica ai caratteri dei numeri della calcolatrice: con Snow Leopard avevamo dei caratteri più squadrati, mentre adesso sono più arrotondati

Calcolatrice su Snow Leopard
Calcolatrice su Snow Leopard
Calcolatrice su Lion
Calcolatrice su Lion

ICONA DEL VOLUME SPENTO

Anche qui un piccolo cambiamento: la nuova icona, oltre ai quadratini scuri, ha anche una barra diagonale per segnalare che il volume è stato azzerato

Icona del volume azzerato

INFORMAZIONI SU QUESTO MAC

Più InformazioniCliccando su Mela > Informazioni su questo Mac > Più informazioni, ora otteniamo una nuova finestra, molto più accogliente e accattivante, con una navigazione a pannelli tra le sezioni più importanti – Panoramica, Monitor, Archivio, Memoria.

Informazioni su questo MacCliccando poi su Resoconto di sistema veniamo rimandati alla classica finestra in cui a lato troviamo il menu con tutte le informazioni specifiche relative a tutte le periferiche.

QUICK LOOK POTENZIATO

Oltre ad alcune modifiche nell’aspetto di Quick Look, lo possiamo notare all’opera anche in Spotlight e nelle pile del Dock: in Spotlight, una volta digitato il termine di nostro interesse, ci basterà tenere premuto per qualche istante il tasto Command, e ci apparirà una specie di popup sulla sinistra

QuickLook in Spotlight

Nelle pile del Dock invece ci basta spostare il cursore sull’elemento di nostro interesse e premere la barra spaziatrice: anche qui sulla sinistra comparirà una nuvoletta con l’anteprima offerta da Quick Look

QuikLook nelle pile del Dock